Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.anpisezionecomo.net/home/plugins/content/itpsocialbuttons/itpsocialbuttons.php on line 43

Contro il terrorismo, contro le guerre

Oggi 16 novembre, anche la nostra Sezione ha partecipato con una delegazione alla manifestazione tenuta a Como in segno di solidarietà con le vittime dei barbari attentati accaduti in Francia lo scorso fine settimana.
L'Anpi sezione di Como esprime con fermezza la propria condanna contro ogni atto terroristico compiuto contro l'umanità.
Siamo inoltre convinti che solo con il ripudio di ogni forma di violenza e di guerra (così come recita la nostra Costituzione), solo attraverso una stagione di grande responsabilità collettiva, solo attraverso l'integrazione e l'inclusione sociale, solo attraverso il rispetto reciproco e il dialogo tra culture diverse e solamente con il ruolo fondamentale della partecipazione democratica, si possa raggiungere una società e un mondo liberi dal terrore e dalla paura.
Anpi sezione di Como "Perugino Perugini"

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

3 ottobre 2015: commemorazione del partigiano Alfonso Lissi

Il 3 ottobre prossimo ricorre il 71° anniversario della cosiddetta "battaglia di Lenno", evento della guerra di Liberazione che vide il tentativo da parte di distaccamenti partigiani della 52a Brigata Garibaldi e squadre di GAP e SAP di rapire il ministro degli Interni della R.S.I. Guido Buffarini Guidi, a quel tempo residente a Lenno, sul lago di Como. Ne scaturì un pesante scontro a fuoco con i militi fascisti in cui perirono molti partigiani, tra cui il compagno Alfonso Lissi.

La sezione ANPI di Como "Perugino Perugini" organizza e invita a partecipare SABATO 3 OTTOBRE 2015 ALLE ORE 11.00 (PRESSO IL CIMITERO DI REBBIO-COMO, IN VIA LISSI) ALLA COMMEMORAZIONE DEL COMPAGNO PARTIGIANO ALFONSO LISSI.

Sono stati invitati all'iniziativa i famigliari e i rappresentanti di forze politiche e associazioni democratiche della città.

Anpi sezione di Como "Perugino Perugini"

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

19-20 settembre: l'Isola che c'è a Villa Guardia

Care/i amiche/i e compagne/i,
vi ricordiamo che questo fine settimana saremo presenti con il nostro stand informativo presso la Fiera delle relazioni e delle economie solidali "L’isola che c’è" (leggi il programma), 19-20 settembre
Villa Guardia, parco comunale.
Ci troverete nell'area tematica denominata "piazza della Cultura" (spazio antistante lo stabile ex Asl, ingresso superiore da via Sant'Elia).

Vi aspettiamo al nostro gazebo ricco di libri tematici, materiale informativo, gadget e magliette. Potrete anche rinnovare l'iscrizione all'Anpi.

Anpi sezione di Como "Perugino Perugini"

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

12 settembre 2015: giornata antifascista

ll sindaco di Cantù sceglie sciaguratamente per l’ennesima volta di accogliere nella sua città movimenti neofascisti che sfrutteranno l’occasione per diffondere messaggi omofobi, razzisti, xenofobi e autoritari apertamente contrastanti con i principi costituzionali e in un momento storico dove il tema dei migranti che fuggono da guerre e fame è drammaticamente all'ordine del giorno.
Bizzozero coscientemente concretizza un’operazione di pieno stravolgimento dei concetti di democrazia e libertà di espressione deformandoli e svuotandoli dal loro significato e segno distintivo: l'antifascismo. 
Questo valore, conquistato grazie alla lotta di Resistenza dopo anni di sofferenze e violenze, sta alla base della Carta Costituzionale e della nostra società.

Denunciamo con forza l’assordante silenzio delle Istituzioni preposte che continuano a concedere spazi pubblici e agibilità politica a formazioni di estrema destra. Il dovere di tutelare la democrazia repubblicana, ponendo il valore costituzionale dell'antifascismo come limite preciso, deve essere un punto saldo per gli organi dello Stato: non si può solo monitorare il fenomeno, ma lo si deve contrastare applicando le leggi che altrimenti rimangono solo sulla carta (vedi le leggi "Scelba" e "Mancino").
Se tutti i Sindaci facessero capire con chiarezza che nel territorio che amministrano, i fascisti e i nazisti, comunque si chiamino, non sono graditi, qualcosa comincerebbe a cambiare.
Siamo inoltre convinti che si debba assolutamente superare quel muro di indifferenza e disimpegno che caratterizza tanta parte degli italiani.

L'Anpi sezione di Como chiama le antifasciste e gli antifascisti, le cittadine e i cittadini, tutte le forze politiche e sociali che si richiamano ai valori e ai principi della Costituzione Repubblicana a partecipare ai due appuntamenti pubblici previsti per sabato 12 settembre: il convegno “Europa+Resistenza: memoria e progetto in 70 anni dalla Liberazione” (presso la Sala stemmi del Comune di Como, dalle ore 9.30 alle 17.30) e all’assemblea con il giornalista e storico dei movimenti neofascisti Saverio Ferrari organizzata dal Comitato No al festival neonazista a Cantù (presso il Salone dei convegni di Cantù in piazza Marconi, dalle ore 21.00).

Anpi sezione di Como "Perugino Perugini"

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

Settembre 2015: un mese ricco di iniziative a cui partecipare!

Cara/o amica/o e compagna/o,
dopo la pausa estiva che ha visto sospendere le nostre attività, il mese di settembre si prospetta ricco di una serie di qualificate iniziative dirette a tenere viva l’attenzione sulla Memoria storica, sui temi dell’antifascismo e antirazzismo e rivolte a diffondere  la cultura costituzionale dei diritti, delle libertà e della democrazia.

Invitandoti caldamente a partecipare e a diffondere la partecipazione anche tra parenti e amici, ti inviamo l’elenco dei prossimi appuntamenti che ci vedranno partecipi come Sezione:

•    4-5 settembre
gazebo informativo (con libri e gadget) della Sezione presso la Festa provinciale Arci (leggi il programma)
Bulgarograsso, area feste via Cavallina, dalle ore 19.00
•    12 settembre
gazebo informativo (con libri e gadget) della Sezione presso il convegno Europa+Resistenza: memoria e progetto in 70 anni dalla Liberazione (vedi il programma)
Como, Sala stemmi del Comune di Como, dalle ore 9.30 alle 17.30 con pausa pranzo a buffet
•    12 settembre
il Comitato No al festival neonazista a Cantù a cui abbiamo aderito come Sezione (leggi il testo dell'appello) invita a un incontro pubblico per comprendere il significato storico, politico e culturale del neofascismo nel nostro paese e in Europa e denunciarne i pericoli. Interverrà il giornalista e storico dei movimenti neofascisti Saverio Ferrari.
Cantù, Salone dei convegni di Cantù in piazza Marconi, dalle ore 21.00
•    19-20 settembre
gazebo informativo (con libri e gadget) della Sezione presso la Fiera delle relazioni e delle economie solidali L’isola che c’è (leggi il programma)
Villa Guardia, parco comunale
•    27 settembre
Viaggio ad Alba (visita luoghi della Resistenza e zone enogastronomiche). Organizza: Anpi provinciale di Como, Associazione nazionale di amicizia Italia-Cuba circolo di Como, Soci Coop Lombardia Comitato di Como e CGIL Camera del Lavoro di Como. Costo € 25.00 (leggi il programma).

Anpi sezione di Como "Perugino Perugini"

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

Appello: no al festival neonazista a Cantù

Le forze politiche, sindacali e sociali firmatarie del presente appello intendono segnalare, soprattutto in quest’anno importante di celebrazione del settantesimo anniversario della liberazione dalla dominazione nazifascista, il pericolo culturale e civile rappresentato dalla insistita volontà dell’amministrazione comunale di Cantù nel concedere la propria struttura pubblica del Campo solare al partito neonazista di Forza Nuova, permettendo così lo svolgimento di un festival nazionale dedicato ai trascorsi dell’esperienza nazista e fascista europea. Festival che prevede e, anzi ha già veduto, la partecipazione di pregiudicati, condannati più volte.
Tale determinazione si manifesta proprio in un contesto politico in cui spinte razziste e neo segregazioniste stanno tornando a manifestarsi nel nostro paese e nel continente europeo in generale, con tutto il portato di violenza che le contraddistingue. Basti pensare al partito di Alba Dorata in Grecia, Pravyi Sektor in Ucraina oppure, per limitarsi alle singole personalità politiche, Viktor Orbàn, primo ministro in Ungheria, o Marine Le Pen del Front National.
La rivendicazione di un generico senso di tolleranza non può essere sufficiente a giustificare tale scelta politica, con cui l’amministrazione comunale compie un gesto irresponsabile e di gravità sociale molto allarmante. Esso infatti produce un effetto di assuefazione, di fronte al quale si invitano i cittadini canturini a non cedere a un generico stato di accettazione di una scelta che mortifica il loro sentimento democratico e civile. Contro tale festival neonazista, che si terrà dal 12 al 13 settembre 2015, noi vogliamo chiamare l’intera cittadinanza democratica a manifestare la propria ferma opposizione in una iniziativa pubblica che sarà la prosecuzione della giornata provinciale che si terrà a Como il 12 settembre, e che nella sera dello stesso giorno vedrà la presenza a Cantù di un incontro pubblico per spiegare cosa è stata l’esperienza neofascista in Europa nel secondo dopoguerra, quante morti e quante violenze essa ha portato nel nostro Paese.

FIRMATARI: A.N.P.I. Cantù-Mariano, A.N.P.I. Provinciale Como, Partito democratico circolo di Cantù, Giovani democratici Cantù, Circolo Territoriale P.R.C. Bassa Brianza (A.Natta), Segreteria Provinciale P.R.C, Giovani Comuniste/i Como, PCdI Como, SEL Como, FIOM - CGIL Como, Ass.naz.di Amicizia Italia Cuba Circolo di Como, Unione degli Studenti Como, Altra Europa con Tsipras Como, FP/CGIL COMO, Camera del lavoro CGIL Como, CISL Como, UIL Como

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

24/25/26 luglio: l'ANPI alla festa di Italia-Cuba a Maslianico

Festa dell'Associazione nazionale di amicizia Italia-Cuba Circolo di Como
24-25-26 luglio 2015,
Area feste via Burgo, Maslianico (CO)

La nostra sezione parteciperà alle tre serate con uno stand ricco di materiale informativo, libri, magliette e gadget.
Potrai anche rinnovare la tessera o iscriverti all'Anpi per l'anno 2015.
Vieni a trovarci, ti aspettiamo!

Leggi il programma della festa

Anpi sezione di Como "Perugino Perugini"

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

La Como che allontana i pianisti e da spazio ai neofascisti

Ieri pomeriggio l’estrema destra comasca si è riunita per effettuare un volantinaggio nella centralissima piazza Cavour a Como.
La città sede del Monumento alla Resistenza europea subisce l’ennesimo schiaffo da movimenti che diffondono messaggi xenofobi, intolleranti, omofobi, razzisti, riversano l’odio tra i popoli ed esaltano ideologie nazifasciste.

Siamo stufi di assistere a soggetti di estrema destra che ottengono senza alcun problema l’agibilità politica della città: che siano autorizzati dal Comune per occupare spazi pubblici oppure senza alcun impedimento da parte della Questura per tenere volantinaggi, il tragico paradosso è che la città allontana per cavilli burocratici un pianista che voleva solamente diffondere le sue note in piazza, mentre nell’indifferenza sovrana accetta che movimenti neofascisti agiscano indisturbati.

Il dovere di tutelare la democrazia repubblicana, ponendo il valore costituzionale dell'antifascismo come limite preciso, deve essere un punto saldo per gli organi dello Stato. Di conseguenza, concedere spazi e agibilità a questi soggetti, non significa garantire il principio della libertà di espressione, ma semmai deformare il principio stesso, stravolgendo lo spirito antifascista che pervade la Carta costituzionale, per cui lottarono donne e uomini della Resistenza.

Sottolineiamo che il 23 marzo scorso il Consiglio comunale di Como ha votato un ordine del giorno che esprime una chiara indicazione al Sindaco, al Prefetto e al Questore su quale sia l’impegno da tenere: vietare la concessione di spazi pubblici ai soggetti che non si riconoscono nel principio antifascista della nostra Repubblica.

Invitiamo il Sindaco di Como a prendere esempio da altri suoi colleghi, come il sindaco di Rimini o di Forlì, che hanno preso posizioni chiare e nette contro i movimenti neofascisti.
Riprendiamo infatti la dichiarazione di Davide Drei, sindaco di Forlì:«…le ragioni che mi spingono a chiedere -a Questore e Prefetto n.d.r.- che la richiesta di Forza Nuova non venga accolta, sono evidenti. La Piazza non può e non deve essere il luogo in cui si fomenta l'intolleranza e la discriminazione. Così come non può essere luogo di contrapposizione violenta, anche se fosse solo verbale. La Piazza deve essere il luogo dell'incontro, della pace e del dialogo. Uno spazio accogliente per le famiglie e per tutti forlivesi che amano e vogliono vivere la propria città. E deve continuare ad esserlo».

Anpi sezione di Como "Perugino Perugini"

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

Policy per i cookie

Policy per i cookie
L'utilizzo dei cookie ci serve esclusivamente per motivi statistici, in forma aggregata e anonima, per monitorare l'uso del nostro sito.

In ottemperanza alla legge e alle indicazioni del Garante della Privacy vi informiamo che potete disattivare i cookie che usiamo a tale scopo seguendo le apposite istruzioni. Inoltre usiamo alcuni pulsanti per la condivisione dei nostri contenuti sui social network, le policy relative sono qui.

Per qualsiasi necessità potete scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

Assemblea delle/degli iscritte/i: la relazione del presidente di sezione

Pubblichiamo di seguito il testo della relazione presentata all'assemblea delle/degli iscritte/i tenuta il 23 maggio 2015 dal presidente di sezione Nicola Tirapelle:

Care amiche e compagne,
cari amici e compagni,

siamo qui oggi dopo più di un anno dall’ultima assemblea per fare il punto della situazione sull’attività della nostra sezione e per discutere sulla fase attuale e sulle prospettive future dell’Associazione.  Cercherò, con tutti i miei limiti, di indagare aspetti positivi e negativi. Non mi addentrerò nelle questioni economiche e amministrative, in quanto vi illustrerà il compagno Dalla Mura che interverrà dopo.

L’Anpi a livello nazionale e locale è intensamente impegnata nell’azione di  difesa, promozione e applicazione dei principi costituzionali, ponendo a tutti i soggetti politici e istituzionali il rispetto e l’attuazione della Costituzione.  Sappiamo che la situazione politica e sociale del nostro paese è molto grave e che è in atto da parte dell’attuale Governo un pericoloso processo di riforma della Carta costituzionale diretto verso una democrazia autoritaria e sempre meno partecipativa.
La difficile situazione politica, economica e  sociale del nostro paese ha favorito nuove spinte xenofobe e razziste, ha agevolato l’irrompere sulla scena di nuove destre, nostalgiche, populiste, violente e neonaziste, che intrecciano i loro legami con forze politiche tradizionali.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

Leggi tutto...

Informazioni aggiuntive