Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.anpisezionecomo.net/home/plugins/content/itpsocialbuttons/itpsocialbuttons.php on line 43

Verso un atlante delle stragi nazifasciste in Italia

Venerdì 13 e sabato 14 dicembre a Milano seminario per definire il progetto presentato da ANPI e INSMLI. L’atlante, finanziato dal governo tedesco, costituisce di fatto il primo atto riparatore della Germania verso le vittime delle stragi.

"Dopo due anni di sforzi, finalmente siamo riusciti ad ottenere che si riconoscesse l’importanza di atti di riparazione concreti, da parte della Germania, che non si risolvessero solo nelle pur importanti dichiarazioni rese dai due Presidenti tedeschi, a Marzabotto e a Sant’Anna di Stazzema” (C. Smuraglia)

Ormai, è ufficiale. Venerdì 13, con un importante seminario inizierà a Milano il suo cammino un progetto per la realizzazione di un completo “Atlante” delle stragi nazifasciste, compiute in Italia, dal 1943-1945.

Da tempo si era prospettata l’attuazione di questo progetto, delineato all’Università di Pisa sotto la direzione del Prof. Pezzino, sulla base di un’intesa tra l’ANPI nazionale e l’Istituto Nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia. Si era chiesto, con insistenza, al Ministero degli esteri italiano ed a quello della Repubblica Federale di Germania, che esso fosse finanziato – appunto – dalla Germania, come uno dei primi atti di “riparazione” per le tragedie e le efferatezze di quegli anni.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

Leggi tutto...

Provocazione fascista nella sede del Consiglio di Zona 3 a Milano

Un'aggressione che l'ANPI provinciale di Milano condanna con forza.

L'incursione squadrista è avvenuta giovedi 5 dicembre,  durante la seduta del Consiglio di Zona 3, che stava discutendo un programma molto articolato presentato da tre scuole superiori della zona per il "Giorno delle Memoria".

L'irruzione è stata compiuta da parte del gruppo di estrema destra “Rotta di collisione”  e costituisce l'ultimo di una lunga serie di gravi fatti - denuncia Roberto Cenati, presidente provinciale dell'Anpi - avvenuti a Milano, città Medaglia d'Oro della Resistenza. "L'episodio che ha interrotto i lavori di una istituzione democraticamente eletta dai cittadini è di una gravità senza precedenti".

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

Leggi tutto...

Il teatro Manzoni annulla il concerto delle nazi-band

 La direzione del teatro Manzoni di Milano ha annullato il contratto di affitto per il concerto dei gruppi dell'estrema destra programmato per il 16 dicembre.

Niente Teatro Manzoni per il concerto neonazista fissato per il prossimo 16 dicembre a Milano. È il primo effetto sortito dopo che Repubblica ha dato notizia dell’evento. Con il direttore della struttura che fa marcia indietro e attacca gli organizzatori: «Avevamo dato l’ok all’affitto seguendo le normali procedure e fidandoci del nostro interlocutore — spiega Alessandro Arnone — poi quando abbiamo aperto il giornale siamo cascati dalle nuvole. Non ci avevano illustrato quale fosse la vera natura del raduno. Che non è assolutamente in linea con la politica del nostro teatro».

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

Leggi tutto...

Nuovo raduno neonazi a settembre in Lombardia

"L'Anpi provinciale di Milano esprime la propria profonda indignazione e la propria ferma condanna per il raduno neonazista promosso da Forza Nuova al quale parteciperanno formazioni  che si caratterizzano per la loro carica antisemita, xenofoba e razzista, provenienti dal nostro continente".
Inizia così la presa di posizione di Roberto Cenati, presidente dell'Anpi milanese a proposito del cosiddetto "Festival Boreal", una kermesse politico-musicale aperta a tutti i gruppi dell'ultra destra europera giunto alla seconda edizione.
La manifestazione dovrebbe svolgersi secondo gli organizzatori dal 12 al 14 settembre in una località non meglio precisata a Nord di Milano.
"Il raduno si pone in aperto contrasto con i principi e i valori sanciti dalla Costituzione repubblicana nata della Resistenza di cui quest'anno ricorre il settantesimo anniversario e si contrappone nettamente, per i suoi contenuti,  ai valori della nostra civiltà fondata sugli ideali nati con la rivoluzione inglese, francese e con il movimento operaio, che sono poi i valori della libertà, dell’uguaglianza, della solidarietà, della pace".
"Mentre chiamiamo gli antifascisti e i cittadini alla massima vigilanza democratica, chiediamo alle Istituzioni e alle autorità competenti di intervenire per impedire che queste inaccettabili e provocatorie iniziative che si pongono in aperta violazione della Costituzione e delle leggi vigenti possano aver luogo a Milano capitale della Resistenza o in altri comuni della nostra Regione".

Per saperne di più su questo Festival boreal neonazi leggi

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

"La Costituzione non si deve alterare"

"Il Comitato Nazionale dell’ANPI in relazione ai diversi progetti che si vanno formulando, anche in sede governativa, a riguardo di un sistema di riforme costituzionali, ribadisce la più ferma contrarietà ad ogni modifica, legislativa o di fatto, dell’art. 138 della Costituzione, che – semmai – dovrebbe essere rafforzato e del quale in ogni caso, si impone la più rigorosa applicazione".

Inizia così una presa di posizione del Comitato nazionale dell'Anpi con la quale si "conferma il netto convincimento che il procedimento da seguire non può che essere quello parlamentare, attraverso gli strumenti e le commissioni ordinarie, non essendovi ragione alcuna per eventuali nuove formule e strutture, essendo più che sufficiente quanto già previsto dai regolamenti parlamentari".

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

Leggi tutto...

"L'era fascista" sospesa a Brescia

[Continua: in piazza per dire no al ritorno del bigio]

A Brescia la statua “L’era fascista” in Piazza Vittoria  almeno per ora non ci andrà. La notizia è del primo maggio e la decisione è stata annunciata dal Sindaco della cittò Paroli. Le operazioni di ricollocazione della statua sono state sospese  fino a dopo le elezioni comunali del prossimo giugno.

La scelta è stata giudicata positivamente dall'Anpi e dalle Fiamme Verdi di Brescia.

"Tale decisione - si sottolinea in un comunicato -  auspicata non soltanto dalle Associazioni Partigiane ma da molte cittadine e cittadini bresciani, consente di raffreddare alcune tensioni avvertite nella società bresciana in questi giorni e favorisce il determinarsi di un clima più sereno".

A.N.P.I e Fiamme Verdi si augurano che tale sospensione possa contribuire, in un clima dialogante, ad un futuro confronto sul destino finale del “marmo” che tanto ha fatto discutere in questi mesi.

Fonte : www.anpi.it

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

Il governo: niente soldi per il sacrario di Graziani

Affile Mausoleo Graziani [Continua Affile, Zingaretti: sospendiamo finanziamento per mausoleo Graziani

Stop del governo al finanziamento da 180 mila euro per il sacrario  dedicato dal Comune di Affile al ministro della difesa  della repubblica di  salò, Rodolfo Graziani. Lo ha annunciato il  sottosegretario alla presidenza  del consiglio Sesa Amici  parlando di palese illegittimità del comportamento  del Comune"  e di "inaccettabile offesa alla memoria".

 Una presa di posizione recepita con soddisfazione dal Pd: "Dopo la ferma iniziativa del Presidente Zingaretti, che nei giorni scorsi ha sospeso il finanziamento regionale per il Mausoleo di Affile intitolato al Generale Rodolfo Graziani, anche il Governo mette finalmente la parola fine su una vicenda che ha disonorato in primo luogo la Costituzione della Repubblica italiana", ha detto il deputato del Pd Michele Meta, firmatario dell'interpellanza urgente presentata dalla deputata democratica Monica Gregori sul Sacrario di Affile.

Fonti: www.anpi.itwww.huftingtonpost.it

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

L'Anpi con i metalmeccanici Fiom il 18 maggio a Roma

L'Anpi aderisce "ai contenuti e agli obiettivi" della manifestazione promossa dalla Fiom per il 18 maggio a Roma.

Questo il testo dell'adesione inviata alla segreteria generale della Fiom dal presidente nazionale dell'Anpi, Carlo Smuraglia.

"Ho ricevuto il Vostro appello per la manifestazione del 18 maggio. L'Anpi Nazionale ne condivide i contenuti e gli obiettivi ed apprezza l'iniziativa, a cui auguriamo pieno successo,  in una fase così difficile della vita del nostro Paese e in presenza di una gravissima emergenza sociale.  Con viva cordialità,
il presidente, Carlo Smuraglia"

Fonte: ANPI

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

Affile: Zingaretti, sospendiamo il finanziamento al mausoleo di Graziani

Cari compagni, care compagne,

A pochi giorni dal 25 Aprile riceviamo e vi trasmettiamo con gioia questo comunicato, rilasciato dal Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. E' un piacere vedere che, nonostante tutto, è ancora viva nelle Istituzioni l'attenzione verso la Resistenza, i suoi valori ed il suo operato.

“Ho chiesto agli uffici regionali di sospendere il finanziamento concesso al Comune di Affile, originariamente destinato al ‘completamento del Parco Rodimonte’ e alla ‘realizzazione di un monumento al soldato’, cioè al milite ignoto. Il Comune impropriamente ha poi deciso di dedicarlo a Rodolfo Graziani.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

Leggi tutto...

In piazza per dire no al ritorno del Bigio

immagine1Sabato 23 marzo, in molti hanno preso parte al flash mob in Piazza della Vittoria a Brescia, in risposta all'appello dell’Anpi, delle Fiamme Verdi e delle associazioni alla memoria, per dire no al ritorno della controversa statua nel cuore della città. La manifestazione è stata una chiara replica alla decisione di ricollocare il monumento fascista in piazza.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

Leggi tutto...

Informazioni aggiuntive